Studio sul Dolore, il quadro di Giuseppe Fava sulla stazione spaziale internazionale

A fine serata che ha ricordato il 96° anniversario della nascita di Giuseppe Fava, Francesca Andreozzi, Presidente della Fondazione Fava ha dato notizia che una riproduzione in miniatura (un cubo di 10 millimetri di lato) dell’olio di Giuseppe Fava Studio sul Dolore (Study on Grief) sarà tra le 64 opere che comporranno la Moon Gallery che nel febbraio 2022 volerà, come prototipo di prova, sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) nell’ambito della missione di rifornimento Cygnus.

Continua la lettura di Studio sul Dolore, il quadro di Giuseppe Fava sulla stazione spaziale internazionale

ascoltando Pippo Fava … da Taormina

Giuseppe Fava era innamorato di Taormina, un po’ come tutti i catanesi del suo tempo, forse con un po’ di provincialismo. Innamorato dello straordinario paesaggio, delle stradine che si inerpicano sulla montagna, delle antiche pietre, del balcone affacciato sul mare, dell’atmosfera, dell’afflato internazionale che vi si respirava, soprattutto d’estate.

Egli però non era solo spettatore a Taormina. Coi suoi articoli fu prodigo di suggerimenti affinché questa perla di cui era innamorato fosse sempre meno provinciale e sempre più un grande punto di riferimento culturale, oltre che turistico, al centro del Mediterraneo.

Si sentiva parte integrante e artefice di Taormina stessa, e così la raccontava agli altri, ai lettori di Espresso Sera, i veri spettatori, descrivendola com’era o, forse, come egli avrebbe voluto che fosse…

Continua la lettura di ascoltando Pippo Fava … da Taormina

retrospettiva sul teatro di Giuseppe Fava

Domenica scorsa, 29 agosto 2021 a Terrasini, nell’ambito della prima edizione del TIATRU FESTIVAL, presso la sala conferenza del Museo D’Aumale di Terrasini, si è tenuta una “Retrospettiva del teatro di Giuseppe Fava”, importante appuntamento di approfondimento sulla drammaturgia di Fava, patrocinata dal Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Palermo.

Continua la lettura di retrospettiva sul teatro di Giuseppe Fava

Addio a Nino Milazzo

Ciao Nino,

la Fondazione Fava ti ricorderà sempre con affetto e gratitudine. Per la tua lunga e prestigiosa carriera giornalistica, per il tuoi libri Un italiano di Sicilia e Il mio Novecento. Memorie del secolo breve, per la tua vera e autentica amicizia con Pippo Fava, testimoniata con il tuo distacco dalle illazioni tendenziose che per anni hanno cercato di sminuire la figura del tuo amico. Ti ricordiamo con le parole che hai pronunciato aprendo il pomeriggio di approfondimento teatrale che la Fondazione dedicò a IL PROBOVIRO il 4 gennaio 2015,

Continua la lettura di Addio a Nino Milazzo

Il giornalismo che cambia e quello che…dovrebbe cambiare

Una domenica pomeriggio all’insegna del giornalismo, parlando dei suoi problemi storici, ma anche delle sue sfide più importanti, dei nuovi strumenti e della speranza di un cambiamento. Un cambiamento che per prima cosa tuteli giornaliste e giornalisti. Sulla pagina Facebook della Fondazione Fava, il 7 febbraio scorso, si è svolto il webinar “Sognatori, ribelli e fuggitivi“, evento organizzato dalla nostra Fondazione, dall’associazione culturale Dahlia e dal coordinamento Giuseppe Fava – Palazzolo Acreide. Una iniziativa online, in continuità con quella svolta il 5 gennaio, per continuare a esercitare memoria.

Continua la lettura di Il giornalismo che cambia e quello che…dovrebbe cambiare

UN 5 GENNAIO DIVERSO, MA PARTECIPATO E RICCO DI CONTENUTI

di Massimiliano Perna

Un 5 gennaio diverso, per forza di cose. Con il mondo alle prese con la pandemia e le necessarie restrizioni, le consuete iniziative in memoria di Pippo Fava hanno avuto uno sviluppo alternativo, ma ugualmente intenso. Il presidio fisico con la deposizione dei fiori sotto la lapide non è stato svolto, ma si è trasformato in una iniziativa virtuale, sui social, organizzata dalla Fondazione, in collaborazione con WikiMafia. Naturalmente, la lapide che ricorda il grande intellettuale siciliano non è rimasta spoglia, dal momento che ci hanno pensato i familiari, nel primo pomeriggio, a deporre il mazzo di fiori in via Fava,

Continua la lettura di UN 5 GENNAIO DIVERSO, MA PARTECIPATO E RICCO DI CONTENUTI

NATALE 2020: DUE REGALI IN UNO

Il Natale quest’anno sarà certamente diverso, le restrizioni legate alla pandemia terranno molti di noi lontani dagli affetti più cari.

Per fortuna ci sono i libri a tenerci compagnia e farci sentire meno soli, e regalarne uno è da sempre un gesto di affetto, un modo per regalare un pezzetto di noi a chi amiamo.

Questo Natale potete regalare e regalarvi un libro o un’opera grafica di Giuseppe Fava,

con il vostro regalo contribuirete anche a sostenere la Fondazione.

Continua la lettura di NATALE 2020: DUE REGALI IN UNO

l’archivio di Giuseppe Fava

Nella sempre suggestiva cornice della Corte Mariella Lo Giudice, a Palazzo della Cultura a Catania, si è celebrato il 95° anniversario della nascita di Giuseppe Fava, dedicato quest’anno alla presentazione dell’archivio del giornalista, scrittore, drammaturgo.

Francesca Andreozzi, Presidente della Fondazione Fava, ha aperto la serata con i ringraziamenti di rito all’Assessorato alla Cultura, agli attori Alessandra Costanzo, Riccardo Maria Tarci, Angelo Tosto e Orazio Torrisi, ai ragazzi che stanno effettuando il servizio civile presso il Giardino di Scidà (bene confiscato alla mafia) e che hanno prestato la loro opera curando l’accesso contingentato a causa del Covid-19, allo staff tecnico del Teatro Stabile di Catania. Subito dopo è stato proiettato un breve video di saluto inviato da Leo Gullotta, che ha sottolineato, tra l’altro, come l’impegno e la testimonianza alle idee di Pippo Fava non devono esaurirsi nei giorni canonici delle celebrazioni, ma devono essere un impegno quotidiano della società civile, che deve ricominciare ad indignarsi per le nefandezze da cui siamo quotidianamente circondati.

Continua la lettura di l’archivio di Giuseppe Fava